MI1906

La "città bianca" nella storia e nelle collezioni

Expo 2015 assegnata a Milano, sconfitta Smirne

PARIGI/MILANO (Reuters) - Milano ospiterà la prossima Esposizione internazionale del 2015, in una vittoria salutata come un successo da tutte le parti politiche e che ha visto sconfitta la turca Smirne, l'altra città candidata.

La decisione, presa a porte chiuse dai 151 delegati votanti del Bureau international des expositions, è stata data dal portavoce del sindaco di Milano Letizia Moratti -- che oggi al suo fianco aveva il premier uscente Romano Prodi -- e poi confermata da funzionari dell'expo.

I voti a favore del capoluogo meneghino sono stati 86 contro i 65 ottenuti da Smirne, secondo quanto riferito dalla portavoce della provincia di Milano.

"Il brillante risultato odierno premia lo sforzo comune e la vincente strategia di cooperazione fra tutte le istituzioni interessate, confermando come l'eccellenza del sistema Italia sia pienamente riconosciuta ed apprezzata a livello internazionale", ha commentato in una nota il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

"Sono contenta per Milano, ma sono contenta per tutto il mondo perché sarà un'Esposizione universale per tutto il mondo", ha detto ai giornalisti il sindaco Moratti, visibilmente soddisfatta.

Per il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, "è una grande vittoria, un risultato indiscutibile, frutto del grande lavoro svolto insieme dalle nostre istituzioni e da tante forze della società civile".

Il governo uscente di centrosinistra -- che ha sostenuto la candidatura del capoluogo lombardo guidato dal centrodestra -- oggi era rappresentato a Parigi da Prodi e dal ministro degli Esteri Massimo D'Alema.

"L'ingrediente segreto che ci ha portato alla vittoria è stato l'unità", ha detto Prodi dopo la proclamazione.

"RISULTATO DEL PAESE UNITO"

Soddisfazione anche dal candidato premier del Pd Walter Veltroni.

"Che sia una grande città italiana ad ospitare l'esposizione universale del 2015 è un riconoscimento importante a Milano e all'Italia ed è la prova che quando il Paese si muove unito riesce a raggiungere grandi risultati", ha dichiarato Veltroni, in un comunicato.

Milano -- che ha costruito il suo progetto per l'Expo 2015 sul tema "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita" -- si è impegnata a ospitare 7.000 eventi in sei mesi di esposizione, che si svolgerà nei pressi dell'area fieristica di Rho, a nordovest di Milano, su una superficie di 200 ettari.

Il budget dell'evento è di 4,12 miliardi di euro (3,228 miliardi per infrastrutture, 892 milioni per l'organizzazione).

Il governo italiano si è impegnato a stanziare 1,486 miliardi di euro, mentre 851 milioni sono a carico di Regione Lombardia, Provincia e Comune di Milano.

Il settore privato - società e istituti finanziari ha espresso interesse nel fornire specifiche forme di finanziamento per un importo complessivo di 891 milioni di euro.

Tra le entrate, previsti 522 milioni dalla vendita di biglietti e 219 milioni dagli sponsor.

Problemi come il futuro dell'aeroporto internazionale di Malpensa, ridimensionato nei nuovi piani di Alitalia, ma anche le reazioni internazionali al rischio diossina nella mozzarella di bufala campana, avevano fatto temere per il successo della candidatura italiana.

"Questa scelta del Bie rende Milano 2015 capitale non solo della Padania ma del mondo intero"
, dice in una nota il capogruppo dei deputati della Lega Nord, Roberto Maroni, aggiungendo che la vittoria è arrivata "nonostante la cattiva fama che l'Italia ha avuto in questi ultimi tempi come l'emergenza rifiuti, la mozzarella alla diossina, la fuga di Alitalia da Malpensa e tante vicende negative (...). Le istituzioni milanesi e lombarde hanno dovuto superare questo grave handicap grazie al loro tenace lavoro".

IN FESTA LA MILANO DI DOMANI

La giornata di votazioni è stata seguita a Milano da una platea di un migliaio di giovani delle scuole, assembrata dal primo pomeriggio presso il teatro Ciak, dove era stato allestito un maxischermo.

Sventolando bandierine multicolori e indossando cappellini colorati, i giovani simboleggiavano la futura generazione che nel 2015 raccoglierà l'eredità della nuova città.

"Sono contento perché nel 2015 saremo una città grandissima", ha detto a Reuters un ragazzino peruviano di 12 anni, in Italia da quattro mesi.

"Siamo molto felici per l'assegnazione ed è adesso che inizia la parte importante, spero che Milano si rivaluti e torni ad essere quella di una volta quando eravamo giovani", ha detto Marta Osella, pensionata.
_________________________________

Ora, al di la di tutti i discorsi triofalistici (e forse un po' demagogici), l'opportunità per mostrare quella che fu l'EXPO1906 diventa più concreta e quindi abbiamo tutti un motivo in più per rendere questo spazio ancora più bello e interessante...
Dite anche voi la vostra.

Claudio

Visualizzazioni: 21

Rispondi

Risposte a questa discussione

Ho visto su TG1 e TG2 dei servizi sulle precedenti Expo dove si dava un adeguato risalto alla Esposizione del 1906. In particolare mi sembra di aver visto un breve spezzone di un filmato dell'epoca di Milano. Qualcuno ne conosceva l''esistenza?
Al di là dell'interesse generale per la nuova Expo, pur con i trionfalismi del momento, speriamo di poter cogliere tutti noi e tanti altri l'opportunità di arricchire lo spazio che il nostro Claudio ha creato con spirito encomiabile!
Renato,
la mia idea per cui è nato questo spazio era, oltre che avere uno spazio libero di raccolta e di confronto per ogni collezionista interessato alla tematica, quella di avere uno strumento per poter presentare al comitato organizzatore dell'EXPO2015 la grande varieta' di oggetti che collezionisti come noi hanno a disposizione per mostre e pubblicazioni sull'argomento. Reputo questa opportunita' importante per l'EXPO2015 in quanto il punto di vista collezionistico rende questi oggetti molto più vivi di quanto potrebbero essere gli stessi presi dagli archivi come Bertarelli Triennale o Fiera di Milano...
Ora, finiti i trionfalismi, cerchero' di rendere noto al Comitato Organizzatore questo punto di vista.
Ciao
Claudio

RSS

© 2017   Creato da Claudio Romeo.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Termini del servizio