MI1906

La "città bianca" nella storia e nelle collezioni

Su Ebay vedo spesso cose che mi fanno sorridere:
descrizioni fantasiose su oggetti e documenti inerenti l'esposizione, prezzi assurdi su cartoline e altro.
In genere sorrido e vado oltre, ma questo caso mi ha proprio impietrito:

Biglietto d'ingresso all'esposizione, nella colorazione più comune
RICHESTI EURO 339,95 !!!!
All'expo' di Milano 1906 ci furono 5,5 milioni di visitatori paganti, facendo una ipotesi al ribasso, diciamo che l'85% dei biglietti è andata persa (buttata via o distrutti dal tempo...) ci sono ancora in giro 825.000 biglietti.
La riprova è quanto spesso si vedono in vendita su Ebay e in altri luoghi...
Ditemi voi chi minimamente può pensare di venderlo a quella cifra? E sopratutto pensare di comprarlo!!!

Visualizzazioni: 80

Commento da Claudio Romeo su 6 Aprile 2009 a 11:43
EMAIL INVIATA AL VENDITORE:

Gentile amico,
per 100,00 euro cad. ti vendo i miei 10 biglietti d'ingresso (di varie colorazioni) e chiedendo un po' in giro riesco a trovartene altri 20 o 30!
Questo per farti capire quanto è assurda la cifra che chiedi.
Ovviamente sei libero di chiedere quello che credi, però ti assicuro che non fai una bella figura tra i collezionisti che hanno una conoscenza specifica...
Distinti saluti
Commento da Ampelio Vimercati su 6 Aprile 2009 a 13:22
Perfettamente d'accordo con l'amico Claudio.
Commento da Claudio Romeo su 6 Aprile 2009 a 13:36
Nel frattempo ecco la risposta del venditore:
Gentile amico,
di questi biglietti ne ho già venduto uno alla cifra che chiedi tu (inserzione numero: 260336456668). Siccome le proposte d'acquisto sono spesso scandalose, il prezzo è apparentemente alto per poter ricevere una proposta equa.
In ogni caso io i prezzi non me li invento. Conosci il catalogo di aerofilia italiana Longhi? Il prezzo lo fa il mercato, e per la quantità e la qualità di materiale che ho venduto e vendo non faccio nessuna brutta figura, stai tranquillo.
Grazie.
- zerodb72


Mi sono permesso di controbattere:
Caro amico
che dirti complimenti, un po' meno complimenti all'acquirente che ribadisco non ho fatto un affare (e te lo scrive uno che ha maneggiato decine di quei biglietti), per quanto riguarda il catalogo di Longhi lo conosco bene, talmente bene che se vai a pagina 10 riga 8 trovi il mio nome nei ringraziamenti (Claudio Romeo). Ho collaborato con Longhi proprio per la sezione riguardante l'expo del 1906 rivedendo il suo testo dove c'erano alcuni errori e segnalandogli il biglietto 06CRm(nota) riprodotto anche in foto a pag.27 che è nella mia collezione. Tutto questo perchè probabilmente in Italia sono tra i maggiori collezionisti dell'esposizione di Milano 1906, ho anche collaborato al catalogo degli erinnofili commemorativi e sono apparsi degli articoli sulla mia collezione nelle riviste Charta e L'informazione del collezionista. Tutto questo non te lo segnalo per "spacconaggine" ma semplicemente per sottolineare che so di cosa sto parlando... E per dirti che ovviamente non sono interessato alla vendita dei miei materiali... Anche se partendo dal valore che dai al tuo oggetto con tutto il resto che posseggo potrei comprarmi una villa a Portofino ;-)
Cordialmente
Claudio Romeo


ORA UNA PICCOLA CONSIDERAZIONE:
Il tizio in questione ha perfettamente ragione quando scrive "Il prezzo lo fa il mercato" ma dato che il mercato siamo io e voi... Ha veramente senso pagare 100,00 ripeto 100,00 euro per un bilgietto che fino a ieri si poteva trovare a meno di 10,00 euro???
Insomma forse siamo noi
Ad esserci!
Commento da Alberto Baldasseroni su 30 Luglio 2009 a 21:59
Vale più o meno lo stesso ragionamento per le carte intestate che cominciano a (tentare di) essere vendute a prezzi folli su ebay. Io ragiono così: non mi sogno neppure di avvicinarmi. Poi, se altri ci cascano, peccato perche' rovinano il mercato, inducendo comportamenti francamente assurdi, come quello da te evidenziato. Va ben che fra valore d'uso e valore di scambio c'è di mezzo molto, ma qui si esagera !
Commento da Claudio Romeo su 31 Luglio 2009 a 9:01
Giusto Alberto,
l'unica "arma" per controbattere a dei prezzi folli è quello di non acquistare. Purtroppo le dinamiche del collezionismo portano al "desiderio di possesso" ad ogni costo e quindi alcuni cedono a questo desiderio, se poi si aggiunge la dinamica dell'asta, dove per ripicca si fanno rilanci su rilanci...

Commento

Devi essere membro di MI1906 per aggiungere commenti!

Partecipa a MI1906

© 2017   Creato da Claudio Romeo.   Tecnologia

Segnala un problema  |  Termini del servizio